lunedì 24 aprile 2017 -  Fai diventare questo sito la tua Home Page  Aggiungi questo sito tra i tuoi preferiti  Contattaci  
Home page


Home Page > USMI Bergamo > Lectio di Avvento

Lectio di Avvento

   Presso il Monastero di S. Benedetto, il 19 novembre 2016 si è tenuto un momento di preghiera in preparazione al cammino di avvento.              

“Vi annuncio una grande gioia” Lc 2,10, e di gioia siamo state ricolmate ascoltando le sapienti parole di Mons. Mauro Orsatti, il quale ci ha invitato a stare attenti ai ladri, sì ai ladri delle realtà più belle e profonde, come il Natale di Gesù, sul quale irraggia la luce della Pasqua. “Questo Natale è una Pasqua” diceva già Gregorio Magno, e con ragione.

Il nostro relatore, sulle orme di Luca  ha  tratteggiato  l'evento della nascita di Gesù alla luce di tutta la vicenda terrena del Messia. L'evangelista ha una visione unitaria, integrale, olistica, completa. Ogni tratto della vita di Gesù aiuta a comprendere meglio, più in profondità il tutto.

La prima beatitudine e pienamente presente nella grotta di Bethleem, i pastori stessi entrano in questa logica, sono le periferie della Giudea, i primi a rendere omaggio, con doni, al nato bambino. E già qui si coglie il messaggio del Magnificat: “Ha deposto i potenti dai troni e ha innalzato gli umili” (Lc 1,52)                                     

Tanti sono gli spunti pasquali nel grande evento di Bethleem. Le icone bizantine  li illustrano molto bene in tanti dettagli con la mangiatoia, le fasce, gli angeli ... Quando gli Evangelisti scrivono hanno presente tutta la vicenda di Gesù.

Gloria a Dio nel più alto dei cieli e pace in terra agli uomini che egli ama”(Lc 2.14). Il Risorto porta la pace ai discepoli impauriti. “Pace a voi” (Gv 20,19) è la sua prima parola. Il primo dono, che esprime una piena riconciliazione - comunione, con Dio, con i fratelli, con se stessi.

Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio” (Lc.2,49), “Non doveva il Cristo soffrire tali cose per entrare nella sua gloria” (Lc 24,26). “Anche a te una spada trafiggerà l'anima”( Lc 2,35) Maria sotto la croce stava, e nel dolore genera tutti noi suoi figli.

La visione unitaria del Natale e della Pasqua dà unità anche alla nostra vita spirituale. Un evento illumina di nuova luce un altro spezzone di vita. Se Cristo è tutto per noi, Cristo con il resto, Cristo senza il resto, vale lo stesso. Questa è stata la conclusione, la ciliegina sulla torta.

La preghiera di adorazione sulla falsariga della vita di Madre Teresa è stata molto bella e incisiva. Il silenzio pure ha creato una bella atmosfera di ascolto e di dialogo con l'Amatore nostro.

Le monache sono state molto accoglienti e gentili ci hanno offerto anche un buon caffè artigianale. Il numero non era folto, ma l'intensa partecipazione delle presenti, l'incisività del messaggio, il calore dell'accoglienza delle monache, la disponibilità del Monsignore hanno ben colmato ogni misura. E siamo tornate a casa con il grande desiderio di annunciare e di testimoniare senza esitazioni o paure.

Suor Lucia Bosio




 Brevi appunti
Spaziatore
Scarica file   Appunti condivisi
Spaziatore
Spaziatore

Salva questo testoSegnala ad un amicoStampaTorna alla pagina precedente
 
Suore Orsoline - di Maria Vergine Immacolata - Via Masone, 20/a - 24121 Bergamo (BG) - Tel. 035 242642 - Fax 035 226013 - info@orsolinegandino.it - P.I. e C.F. 00660710161
Suore Orsoline - P.I. e C.F. 00660710161 - Ver. 1.0 - Copyright © 2017 Suore Orsoline - Privacy policy - Powered by Soluzione-web