giovedì 23 novembre 2017 -  Fai diventare questo sito la tua Home Page  Aggiungi questo sito tra i tuoi preferiti  Contattaci  
Home page


Home Page > News > KENYA > ...per sempre sr Margaret M. M.

...per sempre sr Margaret M. M.

   Professione perpetua in  King’eero - 17 giugno 2017

Dalle prime ore del mattino il nostro villaggio è già tutto in movimento: c’è chi inizia a preparare il pranzo per tutti i partecipanti, chi ultima le spese perché nulla manchi a nessuno, chi è in viaggio già da tempo per non mancare ad un appuntamento tanto importante, chi arriva per tempo nel timore di non trovare il posto!

Suor Margaret custodisce tutta la sua emozione e cerca di prepararsi a questo importante appuntamento di nozze con lo Sposo ‘il Figlio dell’Altissimo’ lo chiama la nostra Madre sant’Angela e noi le siamo accanto e la accompagniamo perché “al Re è piaciuta la tua bellezza, con te le vergini compagne sono condotte davanti al Re”.

La celebrazione è presieduta dal vescovo Alfred Rotich che sa davvero far gustare ai presenti ogni momento della celebrazione, sia con la sua calma, sia con la vivacità comunicativa coinvolgente e serena. All’omelia, facendo riferimento alle letture scelte per la festa, ha svolto la sua riflessione sintetizzandola in  tre punti: la famiglia, la contemplazione, la testimonianza.

La famiglia

Il vescovo ha sottolineato  l’importanza dell’educazione dei genitori per  i propri figli. Ha ricordato  che, se la famiglia di Sr. Margaret non l’avesse fatta crescere nella via della fede e dei valori umani e cristiani, non sarebbe giunta alla realizzazione della sua vocazione. I genitori, hanno il compito di custodire, di proteggere e di trasmettere i valori ai propri figli, specialmente con la loro stessa vita. E i figli  hanno il dovere  di lasciarsi accompagnare e guidare dai loro genitori.

La testimonianza

Facendo  riferimento alla prima lettura (1Re 19,4-16), il vescovo si è rivolto a Sr. Margaret e all’assemblea con la domanda rivolta a Elia: “che cosa fai qui?”. Ha sottolineato che anche nelle situazioni di grande difficoltà siamo chiamati a testimoniare la grandezza del Signore, anche quando comporta il rischio della  morte. Dio non ci abbandona, ci darà tutto il necessario per affrontare il lungo cammino. Dobbiamo però essere disposti ad alzarci dalle nostre difficoltà e fare la strada di ritorno come fece Elia “Su, ritorna sui tuoi passi verso il deserto di Damasco»". Ciò avverrà se saremo capaci di discernere  e  accogliere il passaggio di Dio nella nostra vita, attraverso “il sussurro di una brezza leggera”

La contemplazione

Due donne, poi, nel Vangelo - Maria e Marta -  hanno suggerito al Vescovo, un forte richiamo: se la nostra consacrazione, la nostra vita, le nostre famiglie, le nostre opere dovranno restare in piedi ed avere senso nel  mondo in cui viviamo, dobbiamo coniugare la contemplazione/preghiera e l’apostolato. La prima qualifica; la seconda non può realizzarsi senza la prima. Il vescovo congratulandosi con  Sr. Margaret, le ha  ricordato l’importanza della sua consacrazione nella Chiesa e per il  popolo di Dio. In primo luogo è chiamata ad essere donna della preghiera, che sa sostare ai piedi del Maestro per poter  intercedere per i suoi fratelli e sorelle.

Inoltre, Sr. Margaret, con la sua consacrazione totale a Dio, è chiamata ad essere un segno nel  popolo di Dio, testimoniando che c’è qualcosa di più grande oltre la vita mondana che la nostra società tende a promuovere oggi. E ad  essere educatrice ed evangelizzatrice del popolo di Dio, perché  tutti possano seguire Gesù e scoprire la sua volontà nella loro vita.

Il Rito è stato seguito con molta attenzione da tutti e la celebrazione eucaristica pure, arricchita dalle danze dei bimbi della scuola in cui Sr. Margaret svolge la sua missione educativa e dai canti eseguiti dal coro della parrocchia di King’eero.

La festa è poi proseguita nei locali della Parrocchia; a tutti è arrivato un ‘piatto abbondante’ per rifocillarsi e il pomeriggio si è vissuto con allegria con vari numeri preparati dai  gruppi.

Noi Orsoline ci siamo davvero sentite tutte unite alla Madre generale e a tutte le Sorelle dell’Istituto, ringraziando il Signore per il dono della generosità di questa Sorella con cui “da oggi in poi tutto sarà in comune” anche il cammino di santità.

Ringraziamo tutte le Sorelle che ci hanno accompagnato con la preghiera e l’offerta del proprio quotidiano e benediciamo il Signore per le ‘grandi cose che  compie proprio nella nostra piccolezza’.

Le Sorelle che vivono in Kenya




 Galleria fotografica della festa
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
in attesa della sposa Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
dirette verso la Chiesa Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
processione di ingresso Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Interrogazioni Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Emissione dei voti Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Prostrazione Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Preghiera di consacrazione Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
consegna anello Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
da oggi tutto in comune Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
si canta insieme Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
con tutti i celebranti Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
con il Vescovo e due sacerdoti della sua parrocchia Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
bimbi della scuola Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Orsoline in Kenya Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
momento di festa Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
taglio della torta Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
la Madre ringrazia Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
 
 
Spaziatore
 
 
Spaziatore


Salva questo testoSegnala ad un amicoStampaTorna alla pagina precedente
 
Suore Orsoline - di Maria Vergine Immacolata - Via Masone, 20/a - 24121 Bergamo (BG) - Tel. 035 242642 - Fax 035 226013 - info@orsolinegandino.it - P.I. e C.F. 00660710161
Suore Orsoline - P.I. e C.F. 00660710161 - Ver. 1.0 - Copyright © 2017 Suore Orsoline - Privacy policy - Powered by Soluzione-web