Suor Stefania Gritti

  La sera della domenica 11 marzo 2018 è tornata alla Casadel  Padre suor Stefania  Gritti. I funerali saranno celebrati martedì13 marzo alle ore 14.30 a Gandino.

Profilobiografico

Gritti Rosina (suor Stefania) nacque a Carobbio degliAngeli (Bergamo) il 14 novembre 1930 da Andrea e Fiorina Bonetti.

L’11 agosto 1949 entrò nell’Istituto delle Suore Orsolinedi Gandino e il 23 marzo 1950 cominciò il Noviziato. Emise la Prima Professioneil 31 marzo 1952 e la Professione perpetua il 27 marzo 1958.

Giovane suora, venne chiamata all’Ospedale di Gandino inaiuto alle infermiere; nel 1954 trascorse un anno nella comunità di suore inservizio presso l’Ospedale di Montescudo (Forlì) e l’anno successivo,all’Ospedale di Mirandola (Modena); nel 1956 fu a Tossignano presso la Casa diriposo e nel 1957 a Savignano sul Rubicone (Forlì). In questa comunità, dopoaver ottenuto il diploma di infermiera generica nel 1958 e quello di Infermieraprofessionale nel 1965, rimase per ben trent’anni, assumendo anche l’incaricodi responsabile delle suore.

Nel 1987, in seguito alla chiusura della comunità inservizio all’ospedale,  suor Stefania continuòla sua missione di infermiera assistendo gli anziani dell’Istituto San Giuseppedi Villa d’Adda, fino al 2012, quando per motivi di salute, venne accompagnatanella casa madre di Gandino.

Discreta e riservata, ha vissuto il suo essereinfermiera  con una delicata prossimità versogli ammalati e gli anziani che le sono stati affidati; si faceva voler bene datutti, sempre pronta e disponibile a rispondere alle richieste anche notturne,per offrire la necessaria assistenza. Chi ha condiviso con lei molti anni diservizio a Savignano la ricorda per la sua semplicità ed umiltà nellerelazioni, per l’impegno e il desiderio di creare armonia in comunità, per lasua fedeltà alla preghiera.

Anche le suore dell’Istituto San Giuseppe la ricordanoper la sua passione e premura nel dedicarsi agli anziani, per le relazioniattente e serene con le famiglie e con il personale; esercitava con fedeltà epuntualità la sua missione.

Rendiamo grazie al Padre per il dono di questa Sorellache ha vissuto il carisma della compassione di Gesù tra i fratelli più fragilie ora intercederà per noi nuova fedeltà.




 

Copyright © 2018 Suore Orsoline