Far festa

   Domenica 15 aprile 2018, presso la parrocchia S. Antonio di Predappio, si èsvolta l’attesa Festa diocesana della Famiglia, con il tema Fare festa.

Assieme abbiamo sperimentatol’importanza del tempo dedicato alla festa, prima di tutto del giorno della domenica. L’uomo da sempre fa festa per fare memoria di avvenimenti importanti, per celebrarel’esistenza umana e il suo mistero. Il fare festa è per una famiglia, ungruppo, una comunità, un evento che unisce e collega passato, presente e futuro:ci costituisce popolo.

Le lobby che ci comandano lo sanno bene e cercano diridurre gli uomini a individui tristi perché più manipolabili. Che bello,invece, vedere come i bimbi presenti siano diventati i bimbi di tutti e sianopassati da una mano all’altra, da un abbraccio e uno sguardo di tutti: figli diuna comunità.

Abbiamo aperto la giornata con la santa messa presiedutadal Vescovo uscente, mons. Pizzi, per sottolineare che “il tempo della festa èsacro perché Dio lo abita in un modo speciale. L’Eucaristia domenicale porta nellafesta tutta la grazia di Gesù Cristo, così ogni realtà riceve il suo sensopieno: tutto viene trasfigurato dalla grazia di Cristo.”

Dopo un buon pranzo consumato in fraternità, con le parole di PapaFrancesco pronunciate nell’udienza del 12agosto 2015, abbiamo aperto il pomeriggio con l’intensa preghiera diadorazione, partecipata da tutti. “La festa è un’invenzione di Dio, - prosegueil Papa - Dio stesso ci insegna l’importanza di dedicare tempo a contemplare ea godere di ciò che nel lavoro è stato ben fatto. La festa” come “il tempo perguardare i figli, o i nipoti, che stanno crescendo, e pensare: che bello! Perguardare la nostra casa, gli amici che ospitiamo, la comunità che ci circonda,e pensare: che cosa buona!... Il tempo della festa è sacro, perché ricordaall’uomo e alla donna che sono fatti ad immagine di Dio.”

In questo clima familiare non è mancato un gesto pubblico: abbiamo consegnatoal nostro sindaco, Frassineti, e tramite lui a tutta l’Unione dei Comuni chepresiede, alcune proposte di attenzione e sostegno alla famiglia.

Nell’animazione del pomeriggio abbiamo riflettuto giocando e ridendo suinostri stili di vita che dovrebbero essere più attenti al creato ed aifratelli. La giornata si è conclusa con lo scambio dei doni che i bambini delcatechismo di diverse parrocchie avevano preparato seguendo il librettopredisposto per l’occasione.

Un grazie grande va al nostro parroco, don Urbano, e a tutta la comunità diPredappio che in vari modi ha reso possibile questa giornata di festa.




 

Copyright © 2018 Suore Orsoline