L’abbraccio della sua terra

   

Sonogiunte le reliquie sante del Papa buono, Giovanni XXIII, in terra bergamasca.

Grande e calorosol’abbraccio e la carezza di tanti lungo le strade della città di Bergamo, nellaprima tappa della peregrinatio “Si incomincia dalla terra dove sono nato e poisi prosegue fino al cielo”.

Dal 24 maggio al 10 giugno2018, prima in Bergamo e poi a Sotto il Monte, l’urna con il corpo di SanGiovanni XXIII resterà a disposizione dei fedeli per la venerazione, già iniziatacon l’arrivo a Paderno di Seriate. Folto il gruppo di persone in attesa: chi inpreghiera, chi in sommessa supplica e tutti in gioiosa riconoscenza perl’atteso ritorno.

Commossala preghiera delle sorelle e dei fratelli che si trovano a vivere nella CasaCircondariale: “Portate ai nostri familiari la carezza e l’abbraccio di PapaGiovanni. I nostri occhi oggi si sono posati sui suoi, il nostro cuore nel suocuore. Desideriamo essere persone nuove, magari buone come te, caro PapaGiovanni. A te affidiamo la vita, la libertà, il futuro, i nostri bambini, lapoesia, la tristezza. Affidiamo a te le nostre mamme…”.

Ungesto di amore paterno di Papa Francesco per la Diocesi, afferma il VescovoMons. Francesco Beschi, è occasione di gioia e di grazia speciali. È unpassaggio straordinario che crea un bel trambusto. Ricordiamo che sono i santiche mandano avanti e fanno crescere il mondo. Il Papa è con noi!

Inallegato il file che narra la presenza e la relazione di Angelo GiuseppeRoncalli con l’Istituto delle Suore Orsoline di Gandino preparato da suorMelania Balini.

Perconoscere i dettagli sulle tappe e gli spostamenti dell’Urna, le possibilitàper la venerazione e gli eventi di preghiera, si può visitare il sito dellaDiocesi di Bergamo e del Santuario di Sotto il Monte.





 

Copyright © 2018 Suore Orsoline