Primavera, 21 luglio 2019

Grande festa oggi nella comunità delle suore Orsoline di Maria Vergine Immacolata di Gandino che operano nella terra brasiliana!
Le nostre giovani sorelle Edlane e Jamile donano la loro vita totalmente al Signore mediante la professione religiosa­­­­;­ nella comunità in queste ore di attesa si respira un clima di gioia e di gratitudine al Signore per quanto ha operato e opera continuamente nella nostra famiglia religiosa.
Ciascuna sorella si prodiga con sollecitudine per rendere più accogliente e festosa sia la celebrazione Eucaristica, sia il momento di convivialità offerto ai parenti e agli amici, che condivideranno con noi questo significativo momento di Chiesa.
Ringraziamo le sorelle delle diverse comunità che con la preghiera e testimonianza di affetto ci hanno accompagnate e sono vicine alle nostre giovani novizie.

Le suore di Moreno e Primavera

Primavera, 22 luglio 2019

ʺLuce ai miei passi è la tua Parolaʺ (Sl 119)

ʺLuce ai miei passiʺ è la Parola di Dio che ci ha guidate e sostenute in questo particolare tempo di preparazione alla professione religiosa.
Abbiamo vissuto e atteso con intensità e gioia grande l’evento della consacrazione che sentiamo essere essenziale e vero per la nostra vita.
Desideriamo con tutto il cuore che il Signore Gesù sia sempre lʾunico nostro tesoro, lʾAmatore nostro e che possiamo donarci con gratuità nel servizio educativo a cui saremo chiamate.

La solenne celebrazione Eucaristica ha avuto inizio alle 15˸30, è stata presieduta da Padre Alessandro Corazza, vicario episcopale per la vita religiosa e consacrata e concelebrata da Padre Alberto José Falca͂o de Lira, parroco di Primavera, Padre Maurício Roberto Diniz Souza, vicario Episcopale di Vitória, Padre Carlos André de Sales, parroco di Sa͂o Sebastia͂o, Moreno e Padre Paulo Augusto de Oliveira parroco di Amaraji.
Abbiamo vissuto con grande emozione e profonda consapevolezza il momento della consacrazione attraverso la professione dei consigli evangelici nelle mani di Madre Raffaella; desideriamo che la gioia profonda percepita nel donare con fiducia e generosità la nostra vita a Dio rimanga nei nostri cuori e sia sempre per noi memoria di questo giorno così bello.
Molto significativo e importante è stato il momento in cui abbiamo ricevuto i simboli della nostra professione ­– il crocefisso, il velo e la Regola di Vita – perché ci siamo sentite realmente donne consacrate a Dio e parte della nostra famiglia religiosa.
La liturgia è stata molto curata nei minimi particolari e per questo desideriamo ringraziare le suore e i giovani del coro che con professionalità e passione hanno cantato.
Il nostro primo grazie è rivolto a Madre Raffaella, per la sua sollecitudine e tenero amore, a Sr Stefania per averci accompagnato nel periodo di formazione del Noviziato, per la sua vicinanza e affetto, a tutte le suore presenti in Italia, ed anche delle comunità in cui siamo state, per il sostegno attraverso la preghiera. Un grazie particolarmente sentito alle sorelle della casa di Gandino che in questi anni ci hanno accompagnato con l’affetto e con l’offerta serena della loro quotidiana donazione. Non dimenticando i nostri parenti, con cui abbiamo condiviso la gioia.
Ci affidiamo a Maria Immacolata, la donna dell’ascolto, perché come lei, possiamo divenire in umiltà e carità, serve della Parola, serve della Croce, serve della Missione.
Ancora un grazie di cuore a tutte!

Suor Edlane e Suor Jamile