“Dietro ogni traguardo c’è una nuova partenza. Dietro ogni risultato c’è un’altra sfida”.

 Alcune universitarie raccontano la loro esperienza:

entrata della casa

Collegio universitario non è sinonimo di tristezza, solitudine, anzi tutt’altro vuol dire avere un luogo al di fuori della propria quotidianità in cui relazionarsi con altre persone, persone che mai avresti immaginato di conoscere e provenienti dalle più diverse località del nostro paese. Significa fare esperienza di convivenza, significa maturare vuol dire creare una nuova vita, basandosi sui sogni che ognuno di noi ha sempre avuto: si tratta del nostro futuro. Non dimenticatevi che essere in questa realtà rappresenta un privilegio sia a livello economico sia per le grandi opportunità che fornisce: comunicare, condividere esperienze, ridere, e considerare certe persone come facenti parte della nostra vita da sempre. Non si tratta di retorica, ma semplicemente di descrivere brevemente la nostra esperienza che ha visto la nascita di un gruppo forte e coeso. Questa realtà ci ha aiutate ad affrontare con maggior leggerezza e serenità la vita universitaria.
Ne vale la pena… in bocca al lupo matricole !

 

“Al collegio Bottani mi sono trovata benissimo. Fin dal primissimo giorno ho incontrato ragazze gentili e amichevoli. Complessivamente è stata un’esperienza positiva, ma anche stimolante. Ho avuto modo di stringere amicizie che molto probabilmente manterrò anche dopo la fine degli studi a Padova. Vivere in un’altra città ha contribuito enormemente alla mia crescita personale, come anche la scelta di alloggiare in un collegio. Un punto di forza del vivere in una struttura come quella del collegio Bottani è sicuramente l’ambiente vasto e diversificato. Infatti, qui ho incontrato ragazze di regioni e nazioni diverse dalla mia con cui è stato facile instaurare un’amicizia duratura. Infine, l’ambiente è particolarmente arricchente anche perché ognuna di noi ragazze porta un contributo unico al gruppo attraverso la propria personalità, i propri sogni e le proprie aspettative per il futuro”.